L’algoritmo di Google è un complesso insieme di più di 200 regole che aiutano a determinare dove appare ogni pagina nei risultati di ricerca di Google.

Ora, è facile capire come la linea di base deve essere impostata in anticipo. Come abbiamo mostrato, ci sono un sacco di fattori che possono influenzare il tuo ranking. Il fatto che tu riesca o meno a piazzare una pagina nella top 10 non è sempre determinato da ciò che entra nell’algoritmo. Google ha alcuni algoritmi e linee guida molto chiare:

  • Il titolo è importante
  • Il contenuto autorevole con parole come “il” e “di” e “e” sono migliori di contenuti con parole come “simile a” e “a”.
  • Le infografiche sono grandiose
  • La navigazione è importante (specialmente nei risultati di ricerca)
algoritmo di google

algoritmo di google

Ogni importante aggiornamento dell’algoritmo porta nuove regole e ha un effetto significativo sulle pagine dei risultati.

L’algoritmo di ricerca di Google cambia costantemente, quindi è importante rimanere aggiornati sugli ultimi sviluppi.

Quali cambiamenti hanno maggiori probabilità di influenzare il tuo ranking?

Ci sono tre tipi principali di aggiornamenti dell’algoritmo: aggiornamenti del ranking di base, aggiornamenti della ricerca locale e aggiornamenti del ranking universale. Google può rilasciare uno o più di questi in qualsiasi momento, e tutti avranno un effetto sulla visibilità del tuo sito nelle SERP.

Aggiornamenti del ranking di base

Questi sono molto più rari degli altri due tipi di aggiornamenti – solo alcuni vengono rilasciati ogni anno – ma hanno un grande impatto su come appaiono le pagine dei risultati. Cambiano le regole su come i siti vengono classificati e possono alterare il modo in cui quasi tutto viene calcolato, compresi i link, la qualità dei contenuti, i fattori esterni come il coinvolgimento degli utenti e il CTR, ecc. Aggiornamento della ricerca locale

Probabilmente meno dirompenti degli aggiornamenti del ranking di base (anche se ancora abbastanza significativi), gli aggiornamenti della ricerca locale si concentrano su un aspetto particolare dei risultati della ricerca organica: le query basate sulla posizione. Queste possono includere cose come recensioni di ristoranti o orari di film per uno specifico codice postale o nome di città. Aggiornamento del ranking universale

Il tipo più comune di aggiornamento; queste modifiche agli algoritmi di Google in genere causano solo piccoli spostamenti nelle classifiche, ma avvengono abbastanza frequentemente (di solito una volta al mese) che dovresti sempre esserne consapevole.

Per prima cosa, guarderemo alcune regole che probabilmente contano meno per le tue classifiche.

  • Mantienilo semplice, stupido. Come probabilmente sapete, l’algoritmo di Google è estremamente complesso. Così complesso che anche le persone che ne hanno costruito il nucleo hanno difficoltà a capire esattamente cosa fa. Quello che sappiamo è che l’algoritmo di Google vuole trovare risultati di alta qualità per gli utenti. Concentratevi sulla creazione di pagine web che includano tutte le informazioni che gli utenti vorranno sul vostro sito e sul vostro prodotto, senza inutili fronzoli.
  • Non preoccupatevi di ripetere troppo le parole; Google sa quando lo fate solo per giocare con il suo algoritmo invece di scrivere in modo naturale.
  • Includi link rilevanti. Assicuratevi che altri siti nella vostra nicchia rimandino al vostro se menzionano il vostro marchio o prodotto, e assicuratevi di aggiungere voi stessi quei link se avete bisogno di più backlink naturali di quelli che avete già!

Poi guarderemo alcune regole che probabilmente avranno un impatto maggiore.

Chi è l’autore di maggior successo sul web? Gli esperti di ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO), ecco chi. Per raggiungere al meglio il tuo pubblico, devi capire come funziona il motore di ricerca Google e come scelgono quali contenuti mostrare in risposta alle ricerche.

In poche parole, i motori di ricerca cercano di aiutare gli utenti a trovare informazioni il più velocemente possibile. Hanno un algoritmo per classificare diversi pezzi di contenuto in base alla loro rilevanza e importanza per l’argomento che una query di ricerca rappresenta. Il sistema di ranking prende in considerazione molti fattori che possono influenzare la pagina o i siti web che vengono classificati dove:

  • Backlinks – I link da altre pagine che utilizzano frasi simili a quella in questione probabilmente aumenteranno il ranking della pagina con quei termini
  • Autorità del dominio – Questo misura quanto un sito sia ben noto all’interno della sua nicchia; un’autorità del dominio più alta significa che più persone si fideranno di esso quando faranno riferimento ad esso
  • Page authority – Un indicatore di quanto affidabile e autorevole sia una singola pagina del tuo sito, influenzata sia dai link interni che da quelli esterni di altri siti
  • Rilevanza – Google usa ciò che sa di una query attraverso segnali come le tendenze storiche delle ricerche per certe query o i risultati passati prodotti da query simili.

Google sa anche cosa non è rilevante, quindi non perde molto tempo a mostrarti risultati irrilevanti: se vuoi che qualcosa sia fatto bene, fallo da solo!

Uno dei maggiori fattori che possono influenzare il vostro ranking è il numero di altri siti web che si collegano al vostro (detti Backlink).

I backlink sono come voti di fiducia. Più voti di fiducia avete, più alto è il vostro ranking. Più voti da persone con un alto ranking, migliore sarà il vostro ranking. E se si ottiene un voto di fiducia da qualcuno con un ranking molto alto, allora il vostro ranking sarà più alto.

I backlink sono di solito abbastanza facili da ottenere, ma ottenerli da qualcuno che ha una vera autorità significa che il backlink vale molto di più di quanto varrebbe altrimenti.

Esploriamo alcuni buoni modi per ottenere backlink:

  • Scrivi un articolo e pubblicalo sul tuo sito
  • Pubblicare un articolo su un altro sito o blog rilevante
  • Offri servizi gratuiti (es: massaggi, arte) ad eventi locali in cambio di raccomandazioni sui social media o write-up
  • Diventa un esperto professionista in qualcosa

Un altro fattore chiave è il numero di backlink che puntano da altri siti che si posizionano bene nei motori di ricerca al vostro sito.

I link da altri siti al tuo sito sono chiamati backlink. Google conta il numero di backlink del tuo sito come un fattore chiave nei suoi algoritmi di ranking, quindi ottenere più backlink è uno dei modi migliori per migliorare il ranking e il traffico del tuo sito.

Se vuoi sapere se hai abbastanza backlink, ecco come puoi capirlo:

  • Guarda i siti web che hanno un buon posizionamento nei risultati di ricerca per una parola chiave rilevante per il tuo sito web (ad esempio, un termine del settore o un servizio offerto sul tuo sito web aziendale).

Cliccate su ogni risultato, e contate il numero di link che puntano ad ogni pagina da altri siti che sono elencati come ad alta autorità da Google. Nota che alcune pagine di alto livello potrebbero non avere link esterni (ad esempio, Wikipedia). Va bene – questo è solo un campione per darvi un’idea di quali numeri raggiungere.* Decidete quanti link per pagina sembrano ragionevoli, e confrontate questi numeri con i vostri. Se hai meno della metà dei link per pagina rispetto ai siti concorrenti, allora cerca di ottenere più link esterni che puntano a tutte le pagine del tuo sito nel tempo.* Se hai bisogno solo di pochi link extra per pagina, o se ti sembra l’approccio giusto per la tua situazione (forse Google penalizzerà lo spamming), considera di provare servizi di link-building come quelli offerti da iWriter o Fiverr .

Anche i backlink da domini altamente affidabili o con qualità speciali, come i siti governativi o educativi, aiutano ad aumentare ulteriormente il tuo ranking.

Backlink.

I backlink sono la pietra angolare di qualsiasi strategia SEO. Infatti, la quantità e la qualità complessiva dei backlink è più importante di qualsiasi altro fattore quando si tratta di migliorare il posizionamento di una pagina nei risultati di ricerca di Google. Il motivo? Perché Google sa che i siti che si collegano al tuo sito sono quelli a cui vuoi che la gente vada di default, quindi assume (giustamente, la maggior parte delle volte) che questi domini affidabili sanno qualcosa che loro non sanno e che dovresti essere posizionato più in alto nei risultati di ricerca organici per questo motivo.

I backlink da domini altamente fidati o quelli con qualità speciali, come i siti governativi o educativi, aiutano anche ad aumentare ulteriormente il vostro ranking. Questi link possono aiutare a convalidare ulteriormente il tuo sito con Google e dare a chi cerca più fiducia nel cliccare sul tuo elenco in un set di risultati rispetto ad altri. Per esempio, questo blog ha un link da Deseret News, un sito fidato da molti mormoni che potrebbero non avere idea se Mormon Tech Reviews sia affidabile o meno; se ottengo questo link può aiutarmi a guadagnare credibilità con loro e quindi aumentare la mia classifica tra i mormoni che cercano online cose relative alla LDS.

Nota importante: i backlink da siti di bassa qualità possono danneggiare il vostro ranking. Questa è un’importante distinzione che molti neofiti non colgono: solo perché avete qualche backlink che entra nel vostro sito non significa che non ci siano modi migliori per Google di valutare quanto siete rilevanti rispetto ai concorrenti sugli stessi termini. I backlink sono essenzialmente voti; se qualcuno sta facendo click-baiting sul suo articolo su “Come ho ucciso mia sorella” allora attribuirlo come un esempio di come il sottoscritto se l’è cavata con un omicidio non ha senso – questo sarebbe controproducente sia per me che per Google.

Da prendere in considerazione: I dettagli esatti dell’algoritmo di Google sono segreti, ma ci sono alcune regole che puoi seguire per migliorare il tuo ranking.

Google, il re di tutti i motori di ricerca e sede di più dell’85% di tutte le ricerche, è riservato riguardo al suo algoritmo. I dettagli di come Google classifica i siti, o esattamente quali fattori influenzano il posizionamento del tuo sito su una data query, non sono condivisi con i webmaster o il pubblico in generale. (Business Insider ha una panoramica di alcuni fattori che sembrano influenzare il tuo ranking).

Google condivide alcuni suggerimenti per aumentare la visibilità del tuo sito nei risultati di ricerca. Queste linee guida non sostituiscono la conoscenza approfondita di come Google classifica i siti, ma possono aiutarti a ottimizzare il tuo sito per l’ambita prima pagina:

  • Usa parole chiave rilevanti in ogni articolo e post del blog. Tienile il più vicino possibile all’inizio – questo porta più peso a quelle parole nell’algoritmo di Google e rende più probabile che gli utenti clicchino sui link da altri siti che condividono le stesse parole chiave. Ottimizzare le immagini con un testo alt pertinente, perché anche questo influenza il traffico di ricerca organico di un sito.
  • Linkare fonti esterne di alta qualità quando è pertinente – se linkate abbastanza spesso senza esagerare (non più del 20% del totale dei backlink), questo segnala a Google che il vostro sito ha un contenuto di alta qualità. Tuttavia, cerca di non concentrarti solo sui link: il contenuto è ancora il re!

Stai cercando un Consulente SEO?

Se stai cercando un consulente seo conttattami a [email protected] o al numero 345-8541524. Se hai bisogno di una seo audit del tuo sito per capire come sei posizionato e con quali parole chiave su Google, vai nella mia pagina Analisi Seo Gratuita  

La tua Azienda ha bisogno di un Corso SEO Aziendale?

Per maggiori informazioni contattati via mail  [email protected] o al numero 345-8541524.

Sei di Milano e hai bisogno di un Corso SEO?

Per maggiori informazioni contattati via mail  [email protected] o al numero 345-8541524.