Che cos’è una ricerca organica?

Nel 2022, la maggior parte delle persone conosce bene i motori di ricerca come Google, Bing e Yahoo.

I motori di ricerca sono diventati parte integrante del modo in cui gli utenti navigano nel Web. In effetti, la maggior parte dei browser come Chrome si aprirà automaticamente a un motore di ricerca come Google a meno che l’utente non modifichi specificamente questa funzione nelle sue preferenze.

Infatti, oggi, gli utenti non hanno nemmeno bisogno di accedere al motore di ricerca stesso per utilizzarlo. La semplice digitazione di una query di ricerca nella barra di navigazione di Chrome, ad esempio, li porterà alla pagina dei risultati del motore di ricerca (SERP) di Google.

Pertanto, una ricerca organica nel 2022 è qualsiasi query di ricerca effettuata da un utente umano che viene digitata nella sua barra di navigazione o in un motore di ricerca.

Dal punto di vista del marketing digitale, la “scoperta” del tuo sito web durante una ricerca organica è parte integrante dell’inbound marketing.

L’inbound marketing è qualsiasi forma di tattica di marketing che aiuta un cliente a cercare l’azienda (ex ricerca organica) rispetto all’azienda che cerca il cliente.

Tuttavia, nel 2022, la creazione di un sito Web che si presenti organicamente nelle SERP è molto più complesso di quanto non fosse solo pochi anni fa. Questo è perché…

A) Gli algoritmi dei motori di ricerca si sono evoluti notevolmente e prendono in considerazione centinaia di variabili in loco, fuori sede e tecniche al momento di decidere quale sito Web classificare per quale query di ricerca e…

B) La SEO è diventata parte integrante della maggior parte delle strategie di marketing digitale, aumentando la concorrenza in quasi tutti i settori e verticali.

Tenendo presente questi due fattori, è fondamentale che le aziende e i proprietari di siti Web implementino una strategia SEO se vogliono classificarsi nelle posizioni più alte nelle SERP per le parole chiave giuste.

Cos'è la Ricerca Organica

Cos’è la Ricerca Organica

Che cos’è il traffico di ricerca a pagamento?

Sul lato opposto della medaglia c’è la ricerca a pagamento.

Quando un utente esegue una query di ricerca in Google, nella SERP viene generato un elenco di siti Web e pagine Web correlati alla query. La maggior parte dei risultati sono “organici”, tuttavia una quota sempre crescente viene pagata dagli inserzionisti digitali.

Il traffico di ricerca a pagamento è qualsiasi traffico verso il tuo sito web che è stato generato da un annuncio sulla SERP di Google.

Ora ci sono centinaia di modi in cui i risultati di ricerca a pagamento possono apparire in una SERP. Tuttavia, puoi sempre distinguerli dai risultati di ricerca organici perché conterranno un piccolo testo in grassetto che dice “Annuncio”.

La ricerca a pagamento è una tattica di marketing digitale comune con i suoi pro e contro.

I vantaggi includono:

  • Pay to Play – Se paghi abbastanza soldi, ti classificherai bene.

  • Altamente rilevante per le ricerche: scegli le query di ricerca per le quali desideri posizionare i tuoi annunci.

  • Miglior posizionamento: i risultati a pagamento sono spesso più alti nelle SERP rispetto ai risultati organici.

  • Controllo: puoi scegliere il budget, la strategia di offerta, quando verranno mostrati i tuoi annunci, a chi mostrerai i tuoi annunci, ecc.

I contro includono:

  • Spazio affittato – Non appena smetti di pagare, smetti di comparire nelle SERP.

  • Paghi per ogni clic: a differenza della ricerca organica, devi pagare per i visitatori del tuo sito.

  • Più è competitivo, maggiore è il costo: dovrai pagare di più se fai pubblicità in settori altamente competitivi.

  • Mancanza di fiducia: il traffico a pagamento è noto per essere meno “fiducioso” di un sito Web rispetto al traffico organico. Ciò si traduce in percentuali di clic e tassi di conversione inferiori.

Qual è l’obiettivo dell’ottimizzazione per i motori di ricerca?

L’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) è una strategia che i marketer sfruttano per aumentare la visibilità di un sito Web nelle SERP. La maggior parte delle strategie SEO ha tre obiettivi principali:

#1: Aumenta la visibilità

Aumentare la visibilità è il primo passo nel ciclo di crescita organica. In parole povere, la visibilità è la quantità di volte in cui un sito web appare nei risultati di un motore di ricerca. Se il sito Web viene visualizzato per una query di ricerca, viene chiamata “impressione”. Più impressioni, maggiore sarà la visibilità del sito web.

#2: Aumenta i clic

Il prossimo obiettivo di qualsiasi buona strategia SEO è aumentare la quantità di traffico indirizzato a un sito Web tramite la ricerca organica. Questo è misurato dai “clic”. Un clic è la quantità di volte in cui un utente ha visto il tuo sito Web in un motore di ricerca e ha fatto clic.

#3: Aumenta le conversioni

Infine, una buona strategia SEO mira ad aumentare la quantità di conversioni (ad esempio una vendita) che si verifica sul sito da traffico organico.

Nel 2022 non basta posizionarsi su Google e aumentare la visibilità. La strategia deve anche indirizzare traffico reale al sito Web che rispecchia il mercato di riferimento dell’azienda ed è più probabile che si converta nel modo desiderato.

Come funziona la SEO?

La SEO utilizza una varietà di strategie e tattiche per migliorare la probabilità di un sito Web di posizionarsi più in alto nelle SERP per parole chiave e query di ricerca pertinenti.

La maggior parte delle strategie SEO può essere suddivisa in tre componenti: SEO in loco, fuori sede e tecnico.

SEO in loco

La SEO in loco si concentra sulle variabili dell’algoritmo ospitate sul sito Web del cliente. Esempi di variabili in loco includono intestazioni, copia e metadati.

SEO fuori sede

La SEO off-site si concentra sulle variabili dell’algoritmo ospitate esternamente ai siti Web del cliente. Esempi di variabili esterne al sito includono backlink, citazioni del marchio e recensioni dei clienti.

SEO tecnico

La SEO tecnica si concentra sulle variabili dell’algoritmo relative alla scansione e all’indicizzazione di un sito web. Inoltre, è comune includere variabili del comportamento degli utenti come la velocità della pagina e l’UX nella SEO tecnica.

Una buona strategia SEO si concentrerà su tutte e tre le componenti contemporaneamente, garantendo il rispetto delle migliori pratiche.

Sebbene gli obiettivi di ciascun componente varino, solo quando tutti e tre i componenti si attivano contemporaneamente un sito Web farà progressi significativi per posizionarsi bene nei motori di ricerca.

In che modo la SEO avvantaggia le aziende nel 2022

Come accennato, la ricerca organica è una strategia di marketing inbound. Ciò significa che un coinvolgimento del cliente viene attivato prima dal cliente, non viceversa.

L’utente sta cercando prodotti, servizi o informazioni. Forse il più grande vantaggio di una strategia organica inbound è che il cliente è già interessato al prodotto o servizio venduto. Pertanto, è più probabile che si convertano (ovvero acquista).

Nel 2022, organico in entrata I lead SEO hanno un tasso di chiusura del 14,6%., mentre i lead in uscita si convertono solo a un tasso dell’1,7%.

Alcune aziende semplicemente non possono permettersi di fare offerte per la pubblicità PPC per arrivare in cima alla SERP. Con la ricerca organica, l’azienda ha la possibilità di competere per il ranking semplicemente pubblicando i migliori contenuti e mantenendo un sito Web fortemente ottimizzato con una strategia di parole chiave pertinente e aggiornata.

Sebbene ci siano dei costi legati all’implementazione e al mantenimento di una strategia SEO, le aziende possono aumentare il traffico del sito Web e i lead senza dover acquistare mezzi pubblicitari.

A differenza del traffico PPC, il traffico organico è assolutamente gratuito. In poche parole, il traffico di ricerca organico fornisce un eccezionale ritorno sull’investimento (ROI).

Sfrutta la SEO per sperimentare un ROI migliore

Le strategie SEO possono essere applicate a ogni livello del percorso del cliente.

I post del blog ottimizzati per la SEO possono catturare i clienti che hanno appena iniziato il loro viaggio. Questi tipi di pagine possono anche aumentare la consapevolezza del marchio.

Nel frattempo, le pagine di prodotti e servizi ottimizzate per la SEO possono aiutare a catturare i clienti alla fine del loro viaggio e che sono pronti a convertire.

Nel 2022, avere una strategia SEO sfaccettata che si rivolge a ogni fase del percorso del cliente è fondamentale per il successo.

La SEO è una strategia di marketing digitale avanzata che richiede acquisti tra dipartimenti, conoscenze specializzate e molto olio di gomito.


Stai cercando un Consulente SEO?

Se stai cercando un consulente seo conttattami a [email protected] o al numero 345-8541524. Se hai bisogno di una seo audit del tuo sito per capire come sei posizionato e con quali parole chiave su Google, vai nella mia pagina Analisi Seo Gratuita  

La tua Azienda ha bisogno di un Corso SEO Aziendale?

Per maggiori informazioni contattati via mail  [email protected] o al numero 345-8541524.

Sei di Milano e hai bisogno di un Corso SEO?

Per maggiori informazioni contattati via mail  [email protected] o al numero 345-8541524.