Google ha annunciato che la prossima settimana lancerà un nuovo aggiornamento dell’algoritmo chiamato “Google’s Helpul Content” . Ha lo scopo di aumentare i contenuti scritti per le persone e svalutare i contenuti scritti principalmente per la SEO.

A differenza del recente aggiornamento della recensione del prodotto, che ha come target specifici tipi di pagine, l’utile aggiornamento del contenuto è a livello di sito . Ciò significa che ha il potenziale per avere un impatto su tutte le pagine .

Google’s Helpul Content introduce anche un nuovo segnale che Google utilizzerà per classificare le pagine web.

Per Google tutti i siti dovrebbero essere scritti in primo luogo per gli esseri umani.

Ecco tutte le informazioni disponibili in questo momento.

Google Helpful Content

Google Helpful Content

Google Helpful Content: l’annuncio di Google su Twitter

Google ha pubblicato oggi il seguente annuncio su Twitter:

 

“La prossima settimana, lanceremo “Google’s Helpul Content” per garantire che le persone vedano contenuti più originali e utili scritti da persone, per le persone, piuttosto che contenuti creati principalmente per il traffico dei motori di ricerca”.

Il tweet si collega a un articolo del blog con ulteriori informazioni, inclusi i dettagli su come i siti Web possono continuare ad avere successo dopo il lancio dell’utile aggiornamento del contenuto.

Google Helpful Content: le indicazioni fornite da Google

Di seguito sono riportate tutte le indicazioni e le domande fornite da Google per valutare se i tuoi contenuti sono utili, in merito ai contenuti utili (HCU), alle recensioni dei prodotti (PRU), agli aggiornamenti principali (CU) e agli aggiornamenti Panda (PU).

La guida di Google sui contenuti utili è generalmente suddivisa in quattro aree. Contenuti utili:

1. Viene creato per un pubblico specifico

  • Hai un pubblico esistente o previsto per la tua attività o sito che troverebbe utili i contenuti se arrivassero direttamente a te? (HCU)
  • Il tuo sito ha uno scopo o un focus primario? (HCU)
  • Il contenuto è principalmente per attirare le persone dai motori di ricerca, piuttosto che per gli esseri umani? (HCU)
  • Stai producendo molti contenuti su argomenti diversi nella speranza che alcuni di essi possano funzionare bene nei risultati di ricerca? (HCU)
  • Stai utilizzando una vasta automazione per produrre contenuti su molti argomenti? (HCU)
  • Il contenuto sembra servire gli interessi genuini dei visitatori del sito o sembra esistere esclusivamente da qualcuno che tenta di indovinare cosa potrebbe classificarsi bene nei motori di ricerca? (CU)
  • Stai scrivendo di cose semplicemente perché sembrano di tendenza e non perché altrimenti ne scriveresti per il tuo pubblico esistente? (HCU)
  • Stai scrivendo a un conteggio di parole particolare perché hai sentito o letto che Google ha un conteggio di parole preferito? (No, non lo facciamo). (HCU)
  • Valuta il prodotto dal punto di vista dell’utente. (PRU)

2. Dispone di competenza

  • Questo contenuto è scritto da un esperto o un appassionato che conosce bene l’argomento in modo dimostrabile? (CU)
  • I tuoi contenuti dimostrano chiaramente competenze di prima mano e una profonda conoscenza (ad esempio, competenze che derivano dall’aver effettivamente utilizzato un prodotto o servizio o dalla visita di un luogo)? (HCU)
  • Il contenuto fornisce analisi approfondite o informazioni interessanti che vanno oltre l’ovvio? (CU)
  • ​​Se il contenuto attinge ad altre fonti, evita semplicemente di copiare o riscrivere tali fonti e fornisce invece un sostanziale valore aggiuntivo e originalità? (CU)
  • Il contenuto è prodotto in serie da o esternalizzato a un gran numero di creatori, o diffuso su una vasta rete di siti, in modo che singole pagine o siti non ricevano la stessa attenzione o cura? (CU)
  • Il contenuto fornisce un valore sostanziale rispetto ad altre pagine nei risultati di ricerca? (CU)
  • Stai principalmente riassumendo ciò che gli altri hanno da dire senza aggiungere molto valore? (HCU)
  • Hai deciso di entrare in un’area tematica di nicchia senza alcuna vera esperienza, ma principalmente perché pensavi di ottenere traffico di ricerca? (HCU)
  • Dimostra di essere a conoscenza dei prodotti recensiti – dimostra di essere un esperto. (PRU)
  • Discuti i vantaggi e gli svantaggi di un particolare prodotto, sulla base della tua ricerca originale. (PRU)
  • Descrivere come un prodotto si è evoluto rispetto a modelli o versioni precedenti per fornire miglioramenti, risolvere problemi o aiutare in altro modo gli utenti a prendere una decisione di acquisto. (PRU)
  • Identificare i fattori decisionali chiave per la categoria del prodotto e le prestazioni del prodotto in quelle aree (ad esempio, una revisione di un’auto potrebbe determinare che il risparmio di carburante, la sicurezza e la maneggevolezza sono fattori decisionali chiave e valutare le prestazioni in tali aree). (PRU)
  • Descrivi le scelte chiave nel modo in cui un prodotto è stato progettato e il loro effetto sugli utenti al di là di ciò che dice il produttore. (PRU)
  • Quando consigli un prodotto come il migliore in assoluto o il migliore per un determinato scopo, includi il motivo per cui consideri quel prodotto il migliore, con prove a sostegno di prima mano. (PRU)

3. È affidabile e credibile

  • Ti fideresti delle informazioni presentate in questo articolo? (PU)
  • Il contenuto presenta informazioni in un modo che ti fa desiderare di fidarti di esse, ad esempio fonti chiare, prove delle competenze coinvolte, background sull’autore o sul sito che le pubblica, ad esempio tramite collegamenti a una pagina dell’autore o Informazioni su un sito pagina? (CU)
  • Se facessi ricerche sul sito che produce il contenuto, avresti l’impressione che sia ben attendibile o ampiamente riconosciuto come un’autorità sul suo argomento?
  • Il contenuto presenta errori di fatto facilmente verificabili? (CU)
  • Ti sentiresti a tuo agio nel fidarti di questo contenuto per questioni relative ai tuoi soldi o alla tua vita? (CU)
  • Il contenuto fornisce informazioni originali, rapporti, ricerche o analisi? (CU)
  • Il contenuto fornisce una descrizione sostanziale, completa o completa dell’argomento? (CU)
  • Il titolo e/o il titolo della pagina forniscono un riepilogo descrittivo e utile del contenuto? (CU)
  • Il titolo e/o il titolo della pagina evitano di essere di natura esagerata o scioccante? (CU)
  • È questo il tipo di pagina che vorresti aggiungere ai preferiti, condividere con un amico o consigliare? (CU)
  • Ti aspetteresti di vedere questo contenuto in o referenziato da una rivista stampata, un’enciclopedia o un libro? (CU)
  • Il contenuto presenta problemi di ortografia o stile? (CU)
  • Il contenuto è stato prodotto bene o sembra sciatto o prodotto frettolosamente? (CU)
  • Il contenuto ha una quantità eccessiva di annunci che distraggono o interferiscono con il contenuto principale? (CU)
  • Fornisci prove come immagini, audio o altri collegamenti della tua esperienza con il prodotto, per supportare la tua esperienza e rafforzare l’autenticità della tua recensione. (PRU)
  • Condividi misurazioni quantitative su come un prodotto misura in varie categorie di prestazioni. (PRU)
  • Spiega cosa distingue un prodotto dai suoi concorrenti. (PRU)
  • Coprire prodotti comparabili da considerare o spiegare quali prodotti potrebbero essere i migliori per determinati usi o circostanze. (PRU)
  • Includi collegamenti ad altre risorse utili (tue o da altri siti) per aiutare un lettore a prendere una decisione. (PRU)
  • Prendi in considerazione l’inclusione di collegamenti a più venditori per dare al lettore la possibilità di acquistare dal loro commerciante preferito. (PRU)

4. Soddisfa i desideri o i bisogni del ricercatore

  • Dopo aver letto i tuoi contenuti, qualcuno se ne andrà sentendo di aver imparato abbastanza su un argomento per raggiungere il proprio obiettivo? (HCU)
  • Qualcuno che legge i tuoi contenuti se ne andrà come se avesse avuto un’esperienza soddisfacente? (HCU)
  • I tuoi contenuti lasciano ai lettori la sensazione di dover eseguire nuovamente la ricerca per ottenere informazioni migliori da altre fonti? (HCU)
  • I tuoi contenuti promettono di rispondere a una domanda che in realtà non ha risposta, come suggerire che esiste una data di uscita per un prodotto, un film o un programma TV quando uno non è confermato? (HCU)
  • I contenuti vengono visualizzati bene per i dispositivi mobili quando vengono visualizzati su di essi? (CU)
  • Assicurati che ci siano abbastanza contenuti utili nelle tue liste classificate affinché possano stare in piedi da soli, anche se scegli di scrivere recensioni di singoli prodotti approfondite separate per ciascun prodotto consigliato. (PRU)
  • Gli utenti si lamenterebbero quando vedranno le pagine di questo sito? (PU)

Scavare più a fondo nell’intento

Ci sono i classici intenti di ricerca che probabilmente conosci (informativi, di navigazione, transazionali), ma anche diversi micro-intenti a cui dovresti pensare durante la creazione di contenuti.

Google ha suddiviso il comportamento di ricerca in quattro “momenti” in passato:

  • Voglio sapere. Persone che cercano informazioni o ispirazione.
  • Voglio andare. Persone che cercano un prodotto o un servizio nella loro zona.
  • Voglio fare. Persone che cercano istruzioni.
  • Voglio comprare. Persone che sono pronte a fare un acquisto

Il QRG suddivide l’intento dell’utente in queste categorie:

  • Conoscere query : per trovare informazioni su un argomento. Alcune delle quali sono query Know Simple (ovvero, query che hanno una risposta specifica, come un fatto, un diagramma, ecc.)
  • Fare query : quando l’utente sta cercando di raggiungere un obiettivo o impegnarsi in un’attività.
  • Query sul sito Web: quando l’utente cerca un sito Web o una pagina Web specifici
  • Query di visita di persona: alcuni cercano un’azienda o un’organizzazione specifica, altri cercano una categoria di attività.

Inoltre, il comportamento di ricerca è guidato da sei esigenze , secondo un articolo Think With Google del 2019:

  • Sorprendimi: la ricerca è divertente e divertente. È ampio con molte iterazioni uniche.
  • Thrill Me: Search è un’avventura veloce per trovare cose nuove. È breve, con poche parole e un uso minimo del pulsante indietro.
  • Impress Me: la ricerca riguarda l’influenza e la vittoria. È focalizzato al laser, utilizzando frasi specifiche.
  • Educate Me: la ricerca riguarda competenza e controllo. È completo: recensioni, valutazioni, confronti, ecc.
  • Rassicurami: la ricerca riguarda semplicità, comfort e fiducia. È semplice e ha maggiori probabilità di includere domande.
  • Aiutami: la ricerca riguarda la connessione e la praticità. È al punto e più probabile che menzioni la famiglia o la posizione.

Un ultimo modo per pensare all’intento del pubblico è il framework See, Think, Do, Care di Avinash Kaushik . Sebbene non sia un consiglio “ufficiale” di Google specifico per un aggiornamento dell’algoritmo, Kaushik era l’evangelista del marketing digitale di Google quando ha scritto questo.

Il termine “contenuto utile” compare raramente nella documentazione di Google. Ma viene visualizzato nella pagina Come funziona la ricerca di Google , in riferimento agli snippet in primo piano:

“ Gli snippet in primo piano sono i punti in cui mostriamo in primo piano la descrizione di una pagina, ciò che chiamiamo snippet. Utilizziamo questo formato quando i nostri sistemi determinano che potrebbe aiutare le persone a scoprire più facilmente ciò che stanno cercando, sia dalla descrizione che quando fanno clic sul collegamento per leggere la pagina stessa. È particolarmente utile per chi utilizza un dispositivo mobile o effettua una ricerca vocale”.

A cosa serve?

Questo aggiornamento introduce un nuovo segnale di ranking che avrà un impatto negativo sui siti che pubblicano quantità elevate di contenuti con scarso valore, hanno un valore aggiunto basso o non sono utili per gli utenti.

“Qualsiasi contenuto, non solo contenuto non utile, su siti determinati ad avere quantità relativamente elevate di contenuto non utile in generale ha meno probabilità di funzionare bene nella Ricerca, supponendo che ci siano altri contenuti altrove dal Web che è meglio visualizzare. Per questo motivo, la rimozione di contenuti non utili potrebbe aiutare il posizionamento degli altri tuoi contenuti”.

Cosa devo fare se Google’s Update Content ha un impatto sul mio sito?

Se Google’s Update Content ti colpisce, Google consiglia di rimuovere i contenuti non utili dal tuo sito web.

I siti interessati dall’aggiornamento potrebbero scoprire che gli effetti dureranno diversi mesi, afferma Google.

Altre note sull’utile aggiornamento dei contenuti di Google

Infine, ecco alcune note finali sull’utile aggiornamento dei contenuti:

  • L’aggiornamento non è un’azione manuale. Il processo è automatizzato utilizzando un modello di apprendimento automatico.
  • I contenuti incentrati sulle persone possono comunque classificarsi anche se sono pubblicati su siti con grandi quantità di contenuti inutili.
  • Il segnale è ponderato, il che significa che alcuni siti vengono colpiti più duramente di altri.
  • Solo le ricerche in inglese saranno interessate, tanto per cominciare.

Informazioni rapide sull’aggiornamento dei contenuti utili di Google

Ecco le cose più importanti che sappiamo in questo momento in forma breve:

  • Nome: aggiornamento dei contenuti utili di Google
  • Data di lancio: il lancio è iniziato il 25 agosto
  • Implementazione: ci vorranno circa due settimane per essere implementata completamente
  • Obiettivi: esamina i contenuti creati per classificarsi bene nella ricerca rispetto agli esseri umani di aiuto
  • Solo ricerca: attualmente ha effetto solo su Ricerca Google, non su Google Discover o su altre piattaforme Google. Ma Google potrebbe espanderlo a Discover e altro in futuro.
  • Penalità: Google non ha menzionato la sanzione, ma questo aggiornamento sembra sembrare una sanzione per i siti che ne saranno colpiti
  • A livello di sito: questo è un algoritmo a livello di sito, quindi l’intero sito sarà interessato da questo aggiornamento
  • Non un aggiornamento principale: molti diranno che questo è un aggiornamento principale, non lo è.
  • Lingua inglese ma si espanderà: ora si tratta solo di contenuti in lingua inglese a livello globale, ma probabilmente si espanderà ad altre lingue.
  • Impatto: Google non mi ha detto quale percentuale di query o ricerche è stata influenzata da questo aggiornamento, ma Google mi ha detto che sarebbe stato “significativo”. Inoltre, Google ha affermato che ciò si farà sentire maggiormente per i materiali didattici online, l’intrattenimento, gli acquisti e i contenuti tecnologici.
  • Recupero: se sei stato colpito da questo, dovrai guardare i tuoi contenuti e vedere se puoi fare di meglio con i consigli di Google di seguito
  • Aggiorna: Google aggiorna costantemente i punteggi qui, ma c’è un periodo di timeout e un periodo di convalida e possono essere necessari diversi mesi per recuperare da questo aggiornamento.

Stai cercando un Consulente SEO?

Se stai cercando un consulente seo conttattami a [email protected] o al numero 345-8541524. Se hai bisogno di una seo audit del tuo sito per capire come sei posizionato e con quali parole chiave su Google, vai nella mia pagina Analisi Seo Gratuita  

La tua Azienda ha bisogno di un Corso SEO Aziendale?

Per maggiori informazioni contattati via mail  [email protected] o al numero 345-8541524.

Sei di Milano e hai bisogno di un Corso SEO?

Per maggiori informazioni contattati via mail  [email protected] o al numero 345-8541524.