Stai cercando di aumentare il valore del sito Web sia dai tuoi utenti che dal bot dei motori di ricerca? Dai un’occhiata a questi suggerimenti su come l’ottimizzazione della navigazione principale del sito web aiuta.

Come professionista del marketing digitale, può sembrare che stiamo inseguendo metriche che si muovono continuamente.

Anche se arduo per alcuni, è una passione per gli altri. In ogni caso, siamo sempre alla ricerca del prossimo genere di ottimizzazione che possa avvicinarci ai nostri obiettivi.

Mentre inseguiamo tendenze di marketing brillanti e brillanti, siamo ossessionati dalle ambite classifiche delle parole chiave SEO, creando contenuti o modificando gli annunci di ricerca a pagamento per un CTR migliore , dobbiamo fermarci e rallentare per “vedere la foresta per gli alberi”.

L’esperienza principale del tuo sito Web condivisa tra un utente e un motore di ricerca non è solo il tuo contenuto; è la tua navigazione principale.

La tua navigazione principale è un veicolo per aiutare un utente a raggiungere i tuoi contenuti e per un motore di ricerca a capire la gerarchia delle tue pagine.

Ancora più importante, aiuta un utente e un motore di ricerca a capire cosa è importante per il tuo marchio e cosa dovrebbe essere importante per loro. 

Molto spesso, attraversiamo i siti Web con troppe informazioni presentate nella navigazione principale che creano confusione.

D’altra parte, poiché molti siti sono stati semplificati per la considerazione incentrata sui dispositivi mobili , la navigazione principale non fornisce indicazioni sufficienti.

Man mano che avanziamo, vedrai diverse considerazioni che dovrebbero essere fatte per ottimizzare la navigazione principale del sito web.

Inoltre, vale la pena ricordare che questo processo non è un lavoro individuale. Sebbene i dati ci diranno i fattori chiave in ciò che vogliono gli utenti, è necessaria la partecipazione di più parti per ottenere le migliori decisioni di navigazione. Questi includono:

  • Leadership che può dettagliare la direzione futura dell’organizzazione e ciò che diventerà importante in futuro.
  • Supporto alle vendite in grado di dettagliare ciò che i potenziali clienti e i clienti chiedono continuamente.
  • I fornitori di SEO possono dettagliare ciò a cui è già fortemente collegato sul sito Web e ciò che non lo è.

Questi sette suggerimenti possono aiutarti a capire come gli utenti si spostano nel tuo sito Web, dove la tua navigazione è insufficiente e come migliorarla.

1. Analizza il flusso degli utenti di Google Analytics

La nostra prima tappa nella ricerca della perfetta navigazione principale è una rassegna di come il nostro attuale pubblico umano sta utilizzando la nostra struttura di collegamento superiore.

Vogliamo rendere felici i motori di ricerca, oltre a mostrare le nostre preferenze sui contenuti, ma l’esperienza dell’utente vince su tutto questo.

All’interno del tuo profilo Google Analytics , vai a Flusso utenti all’interno del segmento Pubblico . Inizialmente, vogliamo vedere quali sono i percorsi utente comuni sul sito.

 

Analisi Flusso Utenti in Google Analytics

Analisi Flusso Utenti in Google Analytics

Vedi un comportamento di movimento definito?

È importante qui rivedere dove farà dopo qualcuno che atterra sulla home page così come quelli che atterrano su una pagina interna.

Ci sono punti in comune nella preferenza per la visita di seconda pagina?

Successivamente, poiché abbiamo inizialmente esaminato il Flusso degli utenti da una vista Tutti gli utenti, crea un segmento avanzato per visualizzare le visite che hanno portato a una conversione o transazione.

Sessioni con Conversioni

Sessioni con Conversioni

Ancora una volta, vedi un comportamento di movimento definito o simile all’utente comune?

Non per invogliare il “coniglio” in questo stile di recensione, ma hai la possibilità di utilizzare altri segmenti avanzati predefiniti, oltre a una miriade di opzioni tra cui scegliere per creare segmenti avanzati personalizzati. Puoi visualizzare i viaggi di:

  • Utenti nuovi e utenti abituali.
  • Geografie e lingue specifiche.
  • Per canali di traffico di riferimento.
  • Anche quelli che hanno visitato una specifica sezione del sito durante la loro visita.

2. Indagare la ricerca interna del sito

Abbiamo esaminato quali collegamenti di navigazione attraversano gli utenti Web per trovare contenuti a cui sono interessati.

Prendiamoci un momento per rivedere il contenuto che si aspettano di vedere ma non trovano.

Contenuti non facilmente reperibili o non comprensibili nella navigazione principale. Puoi farlo analizzando Ricerca su sito in Google Analytics.

Dai un’occhiata ai termini di ricerca specifici che gli utenti digitano, se perfezionano le loro ricerche e i loro tassi di uscita.

Questo ti aiuta a capire quali link e contenuti si aspettano dal tuo sito e quali contenuti non hanno trovato nella tua navigazione principale.

7 consigli per costruire una navigazione orientata alla SEO + UX

Scavando più a fondo, puoi anche andare oltre i risultati di ricerca generali del sito per analizzare i dati in base alle rispettive pagine iniziali dell’utente. Ciò può fornire informazioni su ulteriori esigenze di navigazione che possono persistere al di fuori della navigazione principale.

3. Visualizza l’interazione dell’utente con una mappa termica

In un’analisi precedente, abbiamo adottato più un approccio basato sui dati/numeri per comprendere il comportamento degli utenti con la navigazione principale.

Ora, ci allontaniamo da tali dati sul comportamento granulari per avere un’idea visiva di come gli utenti reagiscono alla navigazione principale.

Per eseguire questo esercizio avrai bisogno di un fornitore di dati di mappatura termica (preferisco Lucky Orange).

Prestare molta attenzione non solo al movimento dei clic di navigazione principale degli utenti della home page, ma anche alle azioni degli utenti della pagina interna.

Soprattutto, è fondamentale esaminare come cambiano i comportamenti tra utenti desktop e mobili.

Potresti notare nella tua applicazione che il comportamento del desktop e del dispositivo mobile potrebbe apparire molto diverso, come mostra l’esempio.

Le presentazioni tra desktop e dispositivi mobili sono spesso molto diverse.

In un display compresso, devi considerare quanto possa essere facile o espandibile la navigazione principale. I collegamenti con caratteri piccoli non ottengono collegamenti.

Vale la pena ricordare che nella prossima riprogettazione del tuo sito Web, considera la navigazione desktop che imita l’esempio sopra.

Questa esperienza consente ai tuoi utenti desktop una presentazione simile agli utenti mobili, iniziando il loro viaggio verso il sito Web solo da alcuni punti fondamentali. Questo sta diventando una presentazione di design comune di semplicità.

Hai svolto la dovuta diligenza nella comprensione del comportamento degli utenti . Questo sta iniziando a mostrare informazioni importanti su quali collegamenti o principali elementi di navigazione dobbiamo mantenere.

4. Insegna agli utenti cosa aspettarsi con Anchor Text

Una frase che mi ripeto continuamente per due decenni è “uscire dalla tua testa e entrare nei tuoi clienti”.

Ad esempio, il tuo potenziale cliente non sa cosa sia la “Suite personalizzata XL” per “Utenti preferiti”. Stanno semplicemente cercando di capire che tipo di servizi offrite.

Prima di trarre vantaggio dalla promozione della tua offerta di marca nella navigazione principale, insegna a coloro che accedono al tuo sito web quale settore, famiglia di prodotti e genere di prodotto servi.

Il nome che dovresti chiamare le tue principali ancore di navigazione dipende fortemente da alcune aree.

In primo luogo, arruola i tuoi team di vendita, prodotto e servizio per capire in che modo i tuoi clienti e potenziali clienti si riferiscono alle offerte di prodotti o servizi. Affronta la mentalità dei tuoi clienti e la tua navigazione sarà migliore.

In secondo luogo, la ricerca per parole chiave significa il mondo in questo esercizio generale. Puoi utilizzare lo Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google Ads o uno strumento di terze parti per ricercare la domanda e il volume delle parole chiave.

7 consigli per costruire una navigazione orientata alla SEO + UX

Questa ricerca può dirti come gli utenti che raggiungono il tuo sito web cercano e nominano i tuoi prodotti e servizi. Queste informazioni sono vitali quando si aggiorna il testo di ancoraggio della navigazione principale.

All’interno del regno SEO, questa ricerca di parole chiave aiuta anche i motori di ricerca a capire quali settori di prodotti o servizi servite.

5. Trova le tue principali pagine collegate

A questo punto, ci siamo concentrati sui dati specifici dell’utente, ma ora concentriamo la nostra attenzione sulla SEO.

Coloro che sono esperti in SEO sanno che più ti colleghi ai contenuti internamente, più mostra la precedenza sul tuo sito web. Questo non significa che dovresti spammare link in tutto il tuo sito.

Ma è importante collegare le tue pagine tra loro nella navigazione principale, nella navigazione a piè di pagina, nella navigazione interna di supporto e nel collegamento incrociato eseguito nel contenuto delle risorse.

Tuttavia, oggi siamo qui per assicurarci che i contenuti importanti siano inseriti nella navigazione principale.

In Google Search Console  all’interno della sezione Collegamenti , in particolare Collegamenti interni , vedrai il rapporto di Google sulla frequenza con cui ti colleghi alle pagine interne del tuo sito.

Link in google search console

Link in google search console

Ovviamente puoi vedere a quali pagine interne ti stai collegando nella tua navigazione principale, ma questo rapporto ti dà un’idea dei casi in cui potresti già collegarti pesantemente in altre istanze di navigazione di supporto.

Ricorda, non vogliamo esagerare con i collegamenti interni di siti Web specifici, ma potresti scoprire dove sei ampiamente travisato.

Se vedi un’abbondanza di link interni per pagine che ritieni meno importanti, vuoi indagare sul perché e rimuovere alcuni dei link. In alternativa, spostali dalla navigazione principale a quella secondaria.

6. Attento alle tue basi SEO

Mentre l’anchor text copre le esigenze di pertinenza delle parole chiave sulla pagina della SEO, i principali must-have SEO per la navigazione sono radicati in considerazioni tecniche .

Pensa a questo come al fattore che circonda “l’efficienza della scansione”.

Google e Bing hanno fatto passi da gigante nel corso degli anni nella scansione e nell’indicizzazione di JavaScript , ma eviterei comunque questo stile di navigazione.

Se stai accidentalmente escludendo JavaScript in loco robots.txt o non utilizzi un’implementazione preferita come Progressive Enhancement , corri il rischio di possedere una navigazione principale difficile da scansionare per un motore di ricerca.

La procedura consigliata consiste nell’assicurarsi che la navigazione principale sia costruita in un formato HTML o in quelli che vengono comunemente definiti link di riferimento “a href”.

C’è un errore nella navigazione principale che si verifica troppo spesso.

Nel corso della vita di un sito Web, reindirizza gli URL. È facile dimenticare di aggiornare la navigazione principale per collegarsi agli URL della pagina corrente. Quindi, il collegamento di navigazione principale va a un reindirizzamento.

Forzare un motore di ricerca che esegue la scansione a sopportare un reindirizzamento rallenterà la velocità di scansione e darà una scansione meno che efficiente per i motori di ricerca.

Per valutare questo potenziale problema nello stato attuale della tua navigazione principale, utilizza l’estensione Chrome Check My Links . Questo strumento evidenzierà tutti i collegamenti di reindirizzamento (e non funzionanti) che potrebbero esistere nella tua navigazione principale.

7. Controlla cosa c’è in classifica e cosa no

Esaminando tutte le tue migliori classifiche di ricerca organica, puoi avere un’idea di dove probabilmente hai lacune sezionali o gerarchiche.

Un collegamento maggiore a queste sezioni interne può conferire importanza a un motore di ricerca.

Esempio:

Potresti scoprire che la tua home page si classifica bene così come le pagine delle sottocategorie dei prodotti, ma non le pagine delle categorie dei prodotti principali.

Ciò può essere causato dalla navigazione a discesa che fa un buon lavoro di collegamento a contenuti del sito più profondi, ma la categoria padre non è affatto collegata.

Ciò provoca un’enorme sproporzione nella quantità di collegamenti e nell’importanza percepita a livelli più profondi del sito rispetto alle pagine di categoria a livello di genitore.

Un buon primo passo è creare bucket di parole chiave in base a ciò che compone la tua navigazione principale e l’intera famiglia di offerte.

Valuta la ricerca per parole chiave proprio come abbiamo fatto sopra, ma dai un’occhiata anche alle classifiche dei concorrenti per comprendere le lacune che potrebbero esistere.

7 consigli per costruire una navigazione orientata alla SEO + UX

7 consigli per costruire una navigazione orientata alla SEO + UX

Collegare o non collegare

I passaggi che ho descritto in dettaglio sono in definitiva un’immersione profonda nella comprensione di quali argomenti il ​​tuo pubblico è interessato, quali argomenti vogliono o si aspettano che abbiamo, nonché quali contenuti abbiamo bisogno per ritrarre l’importanza per i motori di ricerca.

Mentre si spera che tu prenda a cuore questo audit di navigazione principale, presta attenzione nei mesi futuri ai miglioramenti non solo nelle metriche di conversione e nelle classifiche SEO, ma anche nelle metriche del comportamento degli utenti del sito web. Questi includono la frequenza di rimbalzo , il tempo sul sito e le pagine visualizzate per sessione.

In definitiva, questi punti di contatto saranno il modo in cui l’utente finale e il motore di ricerca ti ringrazieranno per il tuo duro lavoro.


Stai cercando un Consulente SEO?

Se stai cercando un consulente seo conttattami a [email protected] o al numero 345-8541524. Se hai bisogno di una seo audit del tuo sito per capire come sei posizionato e con quali parole chiave su Google, vai nella mia pagina Analisi Seo Gratuita  

La tua Azienda ha bisogno di un Corso SEO Aziendale?

Per maggiori informazioni contattati via mail  [email protected] o al numero 345-8541524.

Sei di Milano e hai bisogno di un Corso SEO?

Per maggiori informazioni contattati via mail  [email protected] o al numero 345-8541524.