Configura i tuoi dashboard. Esegui esperimenti. Migliora il tuo tasso di conversione. Monitora le tendenze. Rinnova e aggiorna la tua strategia SEO. Ripetere

Dopo aver messo a punto le tue strategie tecniche , di contenuto e di sensibilizzazione , dovresti essere sulla buona strada per il successo del marketing digitale. 

In questa fase, dovresti aver ottimizzato il tuo sito Web per un’esperienza di pagina forte, creato molti contenuti basati sull’entità e ottenuto collegamenti in entrata che ti forniscono classifiche e traffico.

Ora dovrai fornire al tuo team i dati giusti per aiutarti a continuare a crescere e modellare la tua strategia di marketing digitale.

Configurazione delle dashboard

Fortunatamente, una miriade di strumenti può aiutare a organizzare i dati necessari per mantenere il tuo traffico in crescita.

Ecco alcuni punti dati che puoi guardare:

  • KPI complessivi: le sessioni, le impressioni, i clic e le conversioni del tuo sito sono in aumento o in diminuzione?
  • Classifica delle parole chiave: quante parole chiave si classificano tra le prime 1-3, 4-10, 11-20 o tra le prime 100 di Google? Quali parole chiave stanno guadagnando o perdendo trazione? Qual è il costo di traffico stimato di queste parole chiave? Quali parole chiave registrano il maggior volume e conversioni?
  • Pagine con trend su/giù: quali pagine hanno un volume di traffico elevato? Quali pagine stanno perdendo traffico? Queste pagine possono essere ottimizzate ed espanse per aggiungere contenuti e collegamenti interni più ottimizzati.
  • Parole chiave sulla distanza impressionante: quali parole chiave sono tra le prime 20? Una volta identificati questi, prendi in considerazione l’aggiunta di collegamenti interni ed esterni a quelle pagine ed esegui la SEO on-page per spingere quelle parole chiave più in alto nelle SERP.
  • Ottimizzazioni dei contenuti: quali contenuti puoi aggiungere alle pagine con tendenza al rialzo o al ribasso? Digita la parola chiave di destinazione per la pagina e utilizza le domande della casella Anche le persone chiedono di Google per migliorare i tuoi contenuti.
  • Dati demografici del pubblico: Google Analytics include una miriade di rapporti sul pubblico, inclusi età, sesso, interessi, targeting geografico, dispositivi e altro ancora. Usa questi dati per costruire i tuoi profili persona e indirizzare le parole chiave per ogni persona e fase di acquisto.
  • Attribuzione: riflette il percorso dell’acquirente. Capire da dove provengono i consumatori, quali pagine visitano e dove vanno dopo aver lasciato il tuo sito può aiutarti a migliorare l’esperienza
  • Come potenziare la tua strategia SEO e di marketing digitale con i dati

    Come potenziare la tua strategia SEO e di marketing digitale con i dati

Esperimenti di ottimizzazione

È importante esaminare i tuoi dati e sviluppare piani attuabili basati sui risultati.

Alcuni modi per utilizzare i tuoi dati:

  • Ottimizza gli articoli che tendono al ribasso facendo una migliore SEO on-page o aggiungendo contenuti più correlati semanticamente.
  • Costruisci collegamenti interni ed esterni a pagine e/o parole chiave che sono in aumento o in diminuzione.
  • Scrivi più contenuti per una persona target specifica e per una fase di acquisto.
  • Concentra i tuoi sforzi su canali e partnership che generano traffico e referral.

Ogni volta che aggiorni una pagina, crei nuovo contenuto o aggiungi collegamenti, dovresti creare un’annotazione per determinare se le modifiche apportate hanno determinato una crescita positiva.   

Se continui a produrre contenuti e creare collegamenti senza controllare le tue analisi e i tuoi dati, potresti sprecare tempo e risorse preziose.

Ottimizzazione del tasso di conversione (CRO)

Ora che hai tutto questo meraviglioso traffico in arrivo, come puoi migliorare il tuo tasso di conversione e trasformare più visitatori in clienti?

Il modo ideale è eseguire test A/B e ottimizzazione del tasso di conversione. 

Dovrai configurare un software che offra agli utenti due varianti del tuo sito. Puoi quindi monitorare per vedere quale coorte ha avuto conversioni migliori.

Vari strumenti ti aiuteranno a condurre questa ricerca:

  • FigPii
  • Heap.io
  • barattolo caldo
  • istruzione pre-universitaria

Assicurati di eseguire continuamente test e aggiornare le pagine di destinazione e gli articoli. Se gli utenti hanno una buona esperienza sul tuo sito, questo avrà un impatto positivo sul tuo SEO.

Proprio quando senti di avere una comprensione della tua strategia, Google rilascia un aggiornamento dell’algoritmo che crea sconvolgimento nel traffico e nelle classifiche.

Il monitoraggio delle tendenze ti aiuterà a rimanere conforme e conforme alle linee guida sulle best practice di Google.

Alcune tendenze a cui prestare attenzione:  

  • Concentrati sulle query vocali e basate su domande. Con l’avanzare dei dispositivi intelligenti, come orologi, occhiali e dispositivi indossabili, le interazioni con il motore di ricerca possono avvenire sempre più tramite voce. Dovresti sempre utilizzare le domande come parole chiave e ottimizzare la ricerca vocale.
  • Enfasi sulla qualità rispetto alla quantità. Basato sulla priorità di scansione. Produci meno contenuti, ma assicurati che forniscano la migliore esperienza utente possibile. Promuovi i tuoi articoli per creare link ogni volta che pubblichi in modo che la velocità di crescita dei link sia congruente con il tuo rapporto di pubblicazione dei contenuti.
  • Ottimizza per le entità, non per le parole chiave. Man mano che la comprensione dell’elaborazione del linguaggio naturale da parte di Google migliora e i suoi algoritmi di apprendimento automatico diventano sempre più sofisticati, possono capire le pagine per il significato, non solo per le parole chiave. I giorni di ottimizzazione delle pagine per una singola query sono finiti. Invece, stiamo vedendo un’enfasi sulla creazione di pagine attorno agli argomenti e sull’inclusione di varianti dell’argomento.  
  • Enfasi sui segnali di coinvolgimento degli utenti , in particolare sulla velocità. Google ha introdotto Core Web Vitals per analizzare gli elementi della velocità di caricamento del sito, da “Quanto velocemente viene caricata una pagina” a “Quanto velocemente gli utenti vedono la prima cosa sulla pagina”? Quanto velocemente la pagina è interattiva? Quanto velocemente la pagina è completamente funzionante?
  • Indicizzazione e priorità di scansione. Il numero di pagine indicizzate cresce esponenzialmente e Google si sta allontanando dall’indicizzazione di tutto, all’indicizzazione di contenuti di qualità. Stanno dando la priorità alle ricerche per indicizzazione a pagine affidabili e autorevoli.
  • Costruendo collegamenti. Dopo il loro passaggio generale verso l’autorità, diventerà sempre più importante ricevere menzioni dai media e da fonti attendibili. Se tutti i tuoi amici dicono che sei il miglior chef, tutti sanno che questo può essere di parte. Tuttavia, se le persone che non ti conoscono dicono che sei il miglior chef, questo ha più peso e valore. Concentrati in particolare sull’ottenere collegamenti autorevoli che i tuoi concorrenti non hanno già. 

Il monitoraggio delle metriche, dei KPI e delle tendenze di ricerca del tuo sito ti aiuterà a rinnovare e aggiornare continuamente la tua strategia SEO.

È l’unico modo per rimanere pertinenti e attuali.


Stai cercando un Consulente SEO?

Se stai cercando un consulente seo conttattami a [email protected] o al numero 345-8541524. Se hai bisogno di una seo audit del tuo sito per capire come sei posizionato e con quali parole chiave su Google, vai nella mia pagina Analisi Seo Gratuita  

La tua Azienda ha bisogno di un Corso SEO Aziendale?

Per maggiori informazioni contattati via mail  [email protected] o al numero 345-8541524.

Sei di Milano e hai bisogno di un Corso SEO?

Per maggiori informazioni contattati via mail  [email protected] o al numero 345-8541524.